Relazione Gestione finanziaria 1-16 ottobre

26 ottobre 2020
relazione gestione covid19

 

Come nel mondo sanitario, anche in quello finanziario si era già messo in conto che in autunno la pandemia avrebbe potuto riprendere a diffondersi, che si sarebbero dovute adottare misure di contenimento anche nei mesi finali dell’anno inglobandola negli scenari e nelle previsioni di chi si occupa di investimenti e dunque sul fronte della gestione dei risparmi quel che resta da ponderare non è se vi saranno blocchi, ma quanto estesi e duraturi potranno essere: tornare al lockdown integrale, come in primavera, non è nelle intenzioni di nessun Paese, ma solo una volta appurata compiutamente la severità con cui Covid-19 sta tornando a manifestarsi i governi avranno gli elementi per capire se le strutture sanitarie siano in grado di farvi fronte anche senza un blocco totale delle attività o se i coprifuoco che intanto sono stati introdotti un po’ ovunque non siano sufficienti ad arrestare la pandemia.

Nello stesso periodo ci sono anche le elezioni USA, che si presentano come elemento di incertezza destinato a concludersi non appena sarà chiaro chi siederà alla Casa Bianca per i prossimi quattro anni. Comunque, pur nel diverso orientamento politico che può risultare premiante o penalizzante per diversi settori (soprattutto per quanto riguarda l’energia, la politica estera e commerciale, il settore sanitario e dei servizi finanziari), entrambi i pretendenti appaiono intenzionati a sostenere l’economia e, questo, basta ai mercati.

Discorso a parte per la volatilità, che, mentre è ormai sotto controllo e ai minimi storici nel mercato obbligazionario, lo stesso non si può dire del mercato azionario dove, negli ultimi 6 mesi, è andata via via crescendo e ancora oggi mantiene un trend rialzista seppur nelle previsioni di breve termine, mentre per chi investe con l’obiettivo di protezione e crescita del capitale nel lungo periodo, mantenendo un approccio ben diversificato dovrebbe bastare a limitare i vari effetti settoriali legati a questa situazione.

 

 

Leggi la Relazione sulla gestione finanziaria 1-16 ottobre2020