Lo smart working che può salvare tante vite. Grandi e piccole imprese si sono mobilitate.

07 aprile 2020
smart working

Fin dall’inizio dell’emergenza COVID-19 uno dei primi provvedimenti è stato lo smart working. Prima al nord, poi nel resto d’Italia, quasi seguendo la diffusione del virus, le aziende si sono via via attrezzate, ove possibile, ad attuare il metodo di lavoro da remoto.

Perché è così importante lo smart working?

In una tale situazione di emergenza senza precedenti da secoli, limitare il contagio è la nostra forza più grande. Lo smart working da questo punto di vista agisce su più fronti. Prima di tutto evita le interazioni tra i colleghi e con il pubblico (per quei lavori in cui c’è rapporto con altre persone).
In secondo luogo, fa sì che i lavoratori possano restare a casa, limitando i contatti e gli spostamenti, soprattutto quelli con i mezzi pubblici che sono i più a rischio.

Grandi aziende convertite allo smart working

Altro grande vantaggio dello smart working è quello per i genitori di poter badare ai propri figli, vista la chiusura delle scuole. Le più grandi aziende in Italia si sono adoperate per rendere possibile il lavoro telematico, e laddove non è stato possibile per garantire incentivi con “bonus baby sitter” o voucher per rendere più facile l’organizzazione delle famiglie.

È il caso ad esempio di ENI, che si è impegnata nel telelavoro e nella massima flessibilità nei confronti dei propri dipendenti. Di Enel che si è attivata anche con rimborsi a sostegno della spesa a domicilio e voucher per badanti di persone anziane. O ancora di Allianz, che ha concesso ai propri dipendenti di restare a casa per 4 giorni, senza scalare ferie o permessi, per fare in modo che si organizzassero con i bambini.

Anche Fondo Perseo Sirio in Smart Working

Anche Fondo Perseo Sirio ha deciso di restare totalmente operativo facendo lavorare i propri dipendenti in modalità di “lavoro agile” già dall’11 marzo.
Siamo fermamente convinti che ognuno di noi nel suo piccolo può fare la differenza. Per questo resteremo a disposizione dei nostri associati garantendo tutti i servizi offerti finora, assicurando però allo stesso tempo la salute di tutti i nostri dipendenti.
Potrete continuare a contattarci tramite:
-    form mail presente cliccando sul seguente link: http://fondipensione.previnet.it/fondi-pensione/ecol-perseo-registration/formmail.do
-    numero verde 800 994 545 (dal lunedì al venerdì 9,00-13,00 / 14,00-16,00)
-    indirizzo e-mail info@perseosirio.it

Fondo Perseo Sirio resta “virtualmente” al vostro fianco.