Fondi pensione: tutte le prestazioni

02 marzo 2021
Fondi pensione tutte le prestazioni.

Le prestazioni più conosciute che un Fondo Pensione eroga sono quelle che avvengono dopo il pensionamento dell’aderente.

Nel caso specifico di Fondo Perseo Sirio, oltre alla liquidazione sotto forma di capitale, l’aderente può scegliere tra 5 possibilità di rendita:

  • rendita vitalizia semplice, cioè appunto quella che inizia con il pensionamento e termina nel momento di passaggio a miglior vita;
  • rendita vitalizia reversibile, cioè quella che può essere fruita da un beneficiario nominato nel momento stesso del pensionamento;
  • rendita certa per 5 o 10 anni e, negli anni successivi, con il capitale residuo, rendita semplice;
  • rendita contro assicurata, che consiste nella rendita vitalizia semplice ma, nel caso in cui si dovesse passare a miglior vita lasciando un capitale residuo, questo verrebbe riscattato da un beneficiario nominato al momento del pensionamento;
  • rendita con assicurazione contro la non auto sufficienza, cioè nel caso in cui si dovesse incorrere in tali difficoltà fisiche, la rendita alla quale si aveva diritto viene raddoppiata.

Queste non sono le uniche prestazioni che possono essere ricevute da un fondo pensione.

Prestazioni prima della pensione

Durante il periodo lavorativo e contributivo, l’aderente ad un fondo pensione può richiedere un’anticipazione della prestazione maturata.

Per i dipendenti pubblici è possibile richiederla (con esclusione della quota del TFR), dopo otto anni di partecipazione a forme pensionistiche complementari, nei seguenti casi:

  • spese sanitarie per terapie ed interventi necessari e straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche riguardanti l’aderente o i familiari fiscalmente a carico;
  • acquisto o ristrutturazione della prima casa di abitazione per sé o per i figli;
  • spese da sostenere durante i periodi di fruizione dei congedi per la formazione.

Per i dipendenti del settore privato è possibile con le seguenti modalità:

  • fino al 75% della posizione maturata, senza requisiti di anzianità di adesione, per motivi gravi di salute per sé o per i propri familiari;
  • fino al 75% della posizione maturata, dopo 8 anni dall’adesione, per l’acquisto o la ristrutturazione della casa;
  • fino al 30% della posizione maturata, dopo 8 anni dall’adesione, per qualsiasi motivazione;

Le anticipazioni possono essere richieste più volte nel corso della contribuzione al fondo e possono essere restituite e reintegrate.

Nel caso in cui si verifichi un’interruzione del rapporto di lavoro e quindi venga meno il requisito per la partecipazione al Fondo, ci sono tre possibilità:

  • Il trasferimento della prestazione presso un’altra forma pensionistica complementare;
  • Il mantenimento della posizione senza la previsione di ulteriori versamenti;
  • Il riscatto della prestazione.

Inoltre, la posizione può essere riscattata interamente in caso di decesso o di invalidità che provochi la prematura interruzione del rapporto di lavoro.