Fase due: si prosegue con lo smart working

03 giugno 2020
fase 2 smart working

Sembra che il peggio sia passato, ma anche nella fase due è importante non sottovalutare il virus e fare tutto il possibile per contenere la diffusione e scongiurare un nuovo aumento dei casi.

Per questo Fabiana Dadone, Ministro della Pubblica Amministrazione, ha ribadito l’importanza di proseguire con il lavoro agile, laddove possibile.

Dadone: l’importanza del lavoro a distanza

Il ministero sta lavorando al consolidamento dei vantaggi del digitale e alla diffusione dei vantaggi generati dallo smart working.

Distanziamento sociale, riduzione del traffico, diminuzione di presenze sui mezzi pubblici per garantire viaggi più sicuri a chi non può fare a meno di recarsi sul proprio luogo di lavoro. Sono tutti vantaggi inconfutabili che la modalità di lavoro agile ha procurato e che non devono certo andare persi nella fase due.

Anche l’Inail infatti suggerisce di mantenere la modalità di smart working laddove possibile, sottolineando però la necessità di fornire assistenza nei dispositivi e nelle apparecchiature necessari al lavoro e non sottovalutando il supporto nei confronti delle persone che si sentono in isolamento o hanno esigenze particolari per la gestione dei propri figli.

Fondo Perseo Sirio, distanti ma uniti

 Anche Perseo Sirio si adegua a mantenere una formula di lavoro agile nella fase due, garantendo la massima sicurezza per tutti i suoi dipendenti.

Perciò siamo sempre stati vicini ai nostri associati e continueremo ad esserlo, con le nostre costanti relazioni settimanali sull’andamento della gestione finanziaria in questa situazione di emergenza e rispondendo sempre a tutte le vostre domande sulla nostra pagina Facebook o al numero verde 800 994 545 (dal lunedì al venerdì 9,00-13,00 / 14,00-16,00) o con una mail all’indirizzo info@perseosirio.it