Assunzioni stabili e contrattualizzate: l’obiettivo della riforma nella PA

Data notizia 22 aprile 2021
assunzioni stabili e contrattualizzate

Il Patto per l’Innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale sottoscritto dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, insieme al Ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, e dai Segretari Generali delle Confederazioni Sindacali CGIL CISL UIL è un punto di svolta per il rilancio del lavoro pubblico in tutta Italia.

Luigi Sbarra, Segretario Generale CISL, precisa che l’obiettivo primario del Patto è quello di dare stabilità ai lavoratori della PA, senza incappare in un circolo vizioso di precariato.

Assunzioni stabili, contrattualizzate e tutelate, per garantire un ricambio generazionale nel lavoro pubblico, consentendo ai giovani lavoratori di poter progettare un futuro stabile e sereno.

Gli spunti di riflessione del Presidente del Fondo Perseo Sirio

Anche Wladimiro Boccali, Presidente del Fondo Perseo Sirio, ritiene la firma del Patto un evento di notevole rilevanza.

“Il Patto rappresenta una svolta positiva verso il rilancio del lavoro pubblico; – afferma il Presidente - come ha giustamente affermato il Presidente Draghi “Il buon funzionamento del settore pubblico è al centro del buon funzionamento della società”. Solo pochi mesi fa era un coro quasi unanime contro le OO.SS. accusate di avere convocato uno sciopero dei lavoratori considerati “garantiti e tutelati”, contro le proposte del precedente Governo, mettendoli in contrapposizione al lavoro privato. Oggi il nuovo Governo firma un Patto e si impegna sia per dare dignità che risorse per il rinnovo dei contratti al lavoratore pubblico. È un cambio di prospettiva radicale, che sfida tutti gli attori coinvolti ad un salto di qualità nel dibattito, nelle proposte e nelle realizzazioni.”

Nuovo contratto, lavoro agile, diritto alla formazione, ricambio generazionale sono tutti temi presenti nel Patto che possono segnare una vera svolta per il Paese, insieme agli “istituti di welfare contrattuale” in cui oltre la Previdenza Contrattuale, si trova la Sanità Integrativa e i relativi Fondi Sanitari Integrativi istituiti con la contrattazione collettiva e presenti in gran parte del Settore Privato.

 

Leggi l’articolo completo del Presidente del Fondo Perseo Sirio