Agli associati dipendenti di Ministeri e Agenzie Fiscali. Aggiornamento versamento contributo datoriale

11 giugno 2020
Aggiornamento versamento contributi
Il disposto normativo introdotto all’art. 1, c. 269, della legge 145/2018 (legge bilancio 2019), ha semplificato, a partire dall’anno 2019, le procedure di versamento del contributo datoriale al fondo pensione Perseo Sirio dei dipendenti statali, che deve essere versato al fondo pensione con le stesse modalità previste per il versamento del contributo a carico del lavoratore, subordinando però la concreta applicazione del dispositivo all’emanazione di un Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, atto a ripartire le risorse disponibili tra le amministrazioni interessate.
 

Prima dell’entrata in vigore della norma succitata, il contributo datoriale delle amministrazioni statali datrici di lavoro veniva versato dall’Inps, che acquisiva le provviste finanziarie dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e, successivamente, sulla base delle denunce mensili delle amministrazioni statali stesse, determinava l’ammontare del contributo e lo versava al fondo pensione. Questa procedura ha determinato criticità tali da incidere sui tempi di investimento e sulla tempestiva attribuzione delle risorse in capo alle singole posizioni individuali degli associati e da indurre il legislatore alla sua revisione, anche in virtù dell’impegno profuso al fine dal Fondo.

Il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze ad oggi non è stato emanato.

L’attuale mancata emanazione, combinata con l’abrogazione della norma che regolava la precedente modalità di versamento del contributo a carico datoriale, ha di fatto creato un buco normativo e, nei versamenti aventi competenza 2019 effettuati dalle Amministrazioni statali interessate, per il tramite del Mef, è assente la quota contributiva datoriale.

Fondo Perseo Sirio, rammentando che le risorse demandate al fine sono disponibili e che trattasi di problematica esclusivamente procedurale inerente le modalità di versamento dei contributi, si è impegnato e si sta tutt’ora adoperando per la definitiva risoluzione nel più breve tempo possibile.

Il Direttore Generale Maurizio Sarti