Contribuzione

Dall’adesione a Perseo Sirio, il lavoratore inizia a costruire la sua posizione individuale con i contributi propri, del suo datore di lavoro, parte o tutto l’accantonamento al TFR maturando e l’eventuale incentivo.
Per i dipendenti pubblici le quote di Tfr non sono versate direttamente al Fondo, ma accantonate figurativamente presso l’Inps gestione dipendenti pubblici, che provvede a contabilizzarle e a rivalutarle  secondo un tasso di rendimento pari alla media dei rendimenti netti di un “paniere” di fondi di previdenza complementare attivi sul mercato.
Alla cessazione del rapporto di lavoro le somme accantonate figurativamente e rivalutate sono trasferite a Perseo Sirio e si sommano ai contributi versati dal lavoratore e dal datore e dai rendimenti frutto della gestione finanziaria.

Schermata 2014-10-06 alle 16.54.38

Versando  a Perseo Sirio oltre al Tfr  una contribuzione pari almeno all’1% della retribuzione utile al calcolo del Tfr, sia i lavoratori pubblici che quelli privati hanno diritto al versamento da parte del datore di lavoro un ulteriore contributo pari all’ 1%.La contribuzione a carico del lavoratore viene trattenuta mensilmente in busta paga  e versata a Perseo Sirio contestualmente a quella a carico del datore di lavoro.

La misura della contribuzione, scelta dal lavoratore al momento dell’adesione, può essere variata annualmente. Per i lavoratori pubblici assunti prima del 1 gennaio 2001 (già destinatari dell’Indennità di Buonuscita o dell’Indennità Premio di Servizio) è prevista un’ulteriore quota di accantonamento, per tutto il periodo di adesione a Perseo Sirio, pari all’1,5% della base contributiva vigente ai fini TFS (80% delle voci retributive utili). Anche questa quota è accantonata  dall’Inps gestione dipendenti pubblici secondo le stesse modalità del Tfr.

 
 

Fondo Perseo Sirio - Via Aniene, 14 - 00198 Roma | info@perseosirio.it | C.F. 97660520582 | Albo Covip n. 164

PRIVACY